Mondeghili (tipiche polpette milanesi)

Ingredienti:

300 g di biancostato di manzo;
1 uovo;
80g di mortadella di fegato;
130 g di mollica di pane;
80 g latte intero;
20 g grana padano;
1 scorza di limone non trattato;
1 cipolla bianca;
1 costa di sedano;
1 carota;
pepe nero in grani qb;
noce moscata qb;
5 g di prezzemolo tritato;
sale fino qb;
pepe nero qb;

panatura: 8 cucchiai di pangrattato e 250 g burro
1) Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, il sedano e la carote tagliati a pezzi grossolani, la cipolla coi chiodi di garofano e portate a bollore.
Fate cuocere il biancostato a fuoco medio , fino a quando la carne non si sarà ammorbidita: ci vorrà almeno 1 ora; di tanto in tanto portate via con una schiumarola le impurità che si formano in superficie. Trascorso il tempo necessario, spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente; sbriciolate la carne e ponetela in una ciotola.

2) In un recipiente a parte ammorbidite la mollica di pane con il latte,
poi unitelo alla carne lessa. Eliminate il budello della mortadella di fegato, tagliatela a fettine
e poi tritatela finemente. Aggiungetela nella ciotola e passate il tutto al tritacarne o mixer
fino a terminare gli ingredienti.

3) Successivamente unite il limone grattugiato, l’uovo intero, la noce moscata e il formaggio grattugiati. Mescolate energicamente con le mani in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti, poi aggiungete il prezzemolo tritato finemente; regolate di sale e di pepe e mischiate nuovamente.

4) Poi aggiungete il prezzemolo tritato finemente ; regolate di sale e di pepe e mischiate nuovamente.

5) Mettete sul fuoco una padella antiaderente e fate sciogliere il burro.

6) Adagiate pochi mondeghili alla volta e fateli cuocere per 1-2 minuti, rigirandoli con una forchetta o con delle pinze da cucina per una cottura uniforme.

7) Una volta pronti, scolateli con l’aiuto di una schiumarola e poneteli su un vassoio foderato con carta assorbente da cucina, in modo che rilascino il burro in eccesso. Servite i mondeghili (polpette milanesi) ben caldi al momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *